Attività e rischi

SCOPERTA ed  UTILIZZO

RISCHIO

Giornali riviste ed  info on-line Sovraccarico cognitivo
Casinò virtuali Gioco d’azzardo patologico on-line
Trading on-line Trading patologico on-line
Negozi virtuali Shopping compulsivo on-line
Siti Pornografici Cyber Porno Addiction

 

Si tratta di disturbi che possono avere un’esistenza anche nella vita reale, a prescindere dal pc, ma ciò che li rende particolarmente accentuati in questo caso, sono le caratteristiche proprie della Rete, di anonimato e di estrema facilità nell’accedere ai servizi. Come evidenziano i due autori, si tratta di disturbi propriamente compulsivi, che possono diventare per il soggetto il centro della propria esistenza.  Nonostante questa fase sia caratterizzata in parte da una partecipazione attiva del soggetto, quest’ultimo si muove comunque in un ambiente statico, progettato da altri, in cui l’unica cosa che si  può fare è richiedere al sistema risposte a domande ed esigenze. L’utente si trova ad osservare e viverein un mondo pensato da altri in cui il soggetto non è altro che uno spettatore passivo. La fase attuale mostra un rapporto di tipo esclusivo “uomo-macchina” in cui non c’è spazio per la creativà e lo spirito “produttivo” che contraddistingue l’essere umano.

Nella fase Relazionale-Comunicativa, è possibile riscontrare le cosiddette Net-Addiction, caratteristiche di soggetti con difficoltà a livello comunicativo-relazionale, che tendono a rifugiarsi nella Rete per evitare le proprie problematiche esistenziali.

La seguente tabella riassume le attività che si possono sviluppare ed i conseguenti rischi:

SCOPERTA ed UTILIZZO

                             RISCHIO

CHAT

CYBERSEX ADDICTIONS; DIPENDENZA da RELAZIONI VIRTUALI;

(Incontri al buio pericolosi; isolamento sociale e dipendenza)

M.U.D.

(Giochi di Ruolo)

DIPENDENZA da GIOCHI VIRTUALI; (isolamento sociale, perdita dei contatti reali, sentimenti di onnipotenza)

E-MAIL

E-MAIL ADDICTION